Centomila euro alla città di Santa Maria Capua Vetere. È la cifra che la Regione Campania verserà nelle casse comunali per l organizzazione della decima edizione dell’ evento La Città Sotto La Città. Il progetto presentato dall’ amministrazione comunale è stato ritenuto ammissibile e rientrerà nell’ ambito della “rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura – Poc Campania 2014-2020. Oltre alla città del foro, la regione finanzierà altri 14 comuni (Formicola, Roccamonfina, Teano, Macerata Campania, Cesa, Aversa, Castel Volturno, Sant’Angelo d’Alife, Prata Sannita, Pignataro Maggiore, Letino, San Cipriano d’Aversa, Caiazzo, Santa Maria a Vico) appartenenti alla Terra di Lavoro.

Covid permettendo, il comune potrebbe verosimilmente prevedere lo svolgimento dell’ evento nel periodo estivo. La scorsa edizione si è tenuta nel mese di giugno con l organizzazione di visite guidate nel Circuito Archeologico Dell’ Antica Capua, rievocazioni storiche e tanti spettacoli con le esibizioni serali sul palco allestito a pochi metri dall’ingresso dell’anfiteatro campano.

Una manifestazione capace di  richiamare migliaia di persone provenienti non solo dall’hinterland casertano ma anche da quello napoletano. L’ obiettivo prefissato è la valorizzazione del patrimonio archeologico e culturale della città sammaritana. Un progetto che può servire come mattone per la costruzione di una città che aspira a rilanciarsi in un circuito turistico che momentaneamente la vede colpevolmente estromessa nonostante le grandi potenzialità.