Sorprendono le dichiarazioni rilasciate da Aveta e Corvino in quanto provenienti da soggetti che si occupano di politica da un ventennio,  anche rivestendo varie cariche pubbliche; tutti sanno che per gli Istituti scolastici provinciali la manutenzione sia ordinaria che straordinaria spetta alla Provincia e che l’intervento del Comune sarebbe possibile esclusivamente in casi assolutamente straordinari e solo a fronte di eventuali inadempienze della Provincia che non sono mai state segnalate.

Appare chiara, in vista delle prossime elezioni amministrative, la deriva populista e demagogica già intrapresa dalle presunte associazioni; appare chiara, altresì, la completa impreparazione amministrativa di queste persone, pur occupandosi di politica da venti anni; recentemente era stata segnalato anche un problema di manutenzione presso il Museo archeologico contestandolo al Sindaco, naturalmente assolutamente estraneo alla gestione del Museo. Preoccupa che queste persone, evidentemente poco attente al denaro pubblico, pur avendone beneficiato con numerosi e ben remunerati incarichi, vorrebbero impiegarlo per finalità non di competenza comunale. Aspettiamo la prossima uscita delle “associazioni” auspicando che qualcuno si informi prima di parlare.

L’Amministrazione Comunale